Michelangelo Pistoletto

Michelangelo Pistoletto inizia l’attività di artista negli anni sessanta, dopo essersi formato come restauratore di dipinti con il padre. La prima esposizione personale, ospitata dalla Galleria Galatea di Torino, si tenne nel 1960.

Specchi, quadri, oggetti, spazi, stracci, parchi, fotografie: Michelangelo Pistoletto, dall’esordio con un autoritratto, fino ai giorni nostri – passando per l’avventura italiana dell’arte povera – ha realizzato opere con mezzi di ogni genere. L’arte per lui è al centro di una trasformazione sociale e politica responsabile, una modalità di pensiero che, oltre che con i suoi lavori, promuove e sostiene da oltre vent’anni con la sua Fondazione Cittadellarte, a Biella.

La sua arte si è sempre basata sulla relazione tra realtà e apparenza, capace di coinvolgere sia l’ambiente che lo spettatore. La fase più recente del suo lavoro è denominata Terzo Paradiso. Pistoletto ha partecipato al progetto A CIELO APERTO 2022 a Cuneo (ottobre 2022) con la sua opera Il Terzo Paradiso dei Talenti, 2022. L’opera monumentale rappresenta il simbolo del Terzo Paradiso e promuove l’idea di partecipazione della comunità, talento dei giovani e lavoro collettivo. Nella primavera del 2023, come omaggio a Brescia e Bergamo Capitali Italiana della Cultura 2023, Michelangelo Pistoletto e la Fondazione Cittadellarte grazie al sostegno di A2A e del Banco dell’Energia hanno portato la prima installazione “Terzo Paradiso dell’Energia”, a Montisola, cuore del Lago d’Iseo che unisce le due provincie.

Apprezzando la mission del Banco dell’Energia che si pone, con progetti come “Energia in periferia”, l’obiettivo di donare un aiuto concreto, educazione e consapevolezza in termini di sostentamento e risparmio energetico a famiglie svantaggiate, il Maestro Michelangelo Pistoletto ha ispirato un’opera capace di coinvolgere attivamente le comunità del territorio, oltre che i sui fruitori.

Partendo dai concetti e dai valori di “rete” e di “connessione”, in un mondo liquido e in continua trasformazione, si riconosce l’importanza della creazione di reti valoriali, di solidarietà e comunità a 360° che contribuiscano a perseguire l’armonia tra Uomo e Natura, esaltando l’Uomo come esso stesso creatore di energia.

Opere ispirate da Michelangelo Pistoletto

Terzo Paradiso dell’Energia

Light is Life

Località Le Ere – Peschiera Maraglio (BS) – Monte Isola

8-23 luglio 2023

Il Terzo Paradiso dell’Energia – realizzato a Monte Isola in collaborazione con Cittadellarte – Fondazione Pistoletto grazie al sostegno di A2A e Fondazione Banco dell’Energia – sarà composto da 16 cumuli di reti, tanti quanti i comuni del lago d’Iseo, attraversati e uniti da un perimetro a Led, delineando la celeberrima rivisitazione del segno matematico dell’infinito creata da Michelangelo Pistoletto. Da un lato l’opera artistica mette in scena e spettacolarizza la rete, uno degli emblemi dell’Isola, dall’altro le reti ‘fisiche’ diventano metafora dell’interconnessione che lega il destino del singolo a quello della società intera. L’opera, realizzata con materiali di riuso, le reti prodotte sull’isola e le luci a led dismesse dalle opere di Light is Life, come segno di infinita rinascita, diventa dunque gesto di innovazione sociale, con la convinzione che l’arte possa e debba attivare la cooperazione territoriale. Il numero 16 è anche riferito all’aggregazione in rete dei Comuni rivieraschi del lago d’Iseo, conosciuta come “G16”, una rete di Amministrazioni che condivide alcune tematiche della vita di comunità e ne coordina progetti su scala territoriale. Al centro dei 16 cumuli di reti verrà collocato un ulteriore segno, un simbolo per ricordare il 17° Obiettivo dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che sollecita la necessità di rilanciare il partenariato globale e locale per affrontare le sfide necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile del pianeta.

Terzo Paradiso dei giovani

Light is Life

Info Point Peschiera Maraglio – Monte Isola

8-23 luglio 2023

Dalla collaborazione tra Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Banco dell’energia e A2A è nato un grande progetto di sensibilizzazione delle scuole del territorio, con focus sulla povertà energetica, sulla rete solidale e sull’energia come elemento inclusivo, sulla cura – intesa anche come cura sociale ed ambientale – e sull’uso responsabile delle risorse, in particolare l’energia.

Questa opera, “Il Terzo Paradiso dei giovani”, è stata creata dagli studenti e dalle studentesse delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Monte Isola e impreziosita dai contributi dei bambini e delle famiglie di passaggio sull’isola.

Un Terzo Paradiso dei giovani, quindi, formato da tessere magnetiche con i disegni dei ragazzi e delle ragazze che esprimono la loro interpretazione dei concetti chiave dell’equilibrio tra artificio e natura e dell’importanza dell’energia sostenibile e accessibile a tutti. Ognuno di noi, come essere umano, deve prendere su di sé la responsabilità di rimettere in connessione ogni elemento del tessuto sociale, riportando in equilibrio il mondo naturale e gli elementi artificiali.

Rimani aggiornato sui nostri eventi